Nuovi esami e terapie per i casi più difficili di Infertilità e di FIVET-ICSI

Ci sono molti casi di fallimento nelle terapie dell’infertilità, specie quando si esegue la FIVET o la ICSI. E’ necessario cercare di capire le possibili cause di fallimento con esami specifici, per correggere condizioni anomale in un successivo tentativo. Si deve attuare, cioè, la personalizzazione massima delle diagnosi e delle terapie.

Tra gli esami più nuovi c’è l’identificazione di stati infiammatori o infettivi dell’endometrio che possono provocare un’endometrite e che, se presente, può impedire agli embrioni anche sani di impiantarsi o favorire l’aborto. Per questo il nostro centro Biofertility esegue esami sofisticati per cercare nel tessuto endometriale le plasmacellule che sono indice di endometrite cronica. Inoltre è bene eseguire un’endometriocoltura. In caso di positività a questi esami si eseguono terapie per curare l’endometrite e le infezioni endometriali.
Per le stimolazioni invece è possibile utilizzare nuovi ormoni che abbiamo visto migliorare la risposta follicolare ed anche la qualità ovocitaria grazie alla presenza di recettori di questi ormoni proprio sugli ovociti.
La personalizzazione delle cure per l’infertilità si dimostra ancora una volta la chiave del successo persino i casi in cui era stata consigliata l’ovodonazione come unica possibilità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *