Da subito mi è stato detto che la percentuale di successo nella Fecondazione Assistita è molto bassa

Buongiorno, ho 40 anni e ho già una bambina di 7 anni concepita natutalmente. Ho iniziato percorso inseminazione presso ospedale della mia città. Da subito mi è stato detto che la percentuale di successo, data la mia età e i miei valori, è molto molto bassa(FSH 8.1- LH 4.4 -PROLATTINA 187 e dopo 30 Min 186- BETAESTRADIOLO 0.18 – AMH 1.31- conta follicoli antrali 3 a destra e 3 a sinistra ). Ho assunto Progynova 2 compresse al giorno dal diciottesimo giorno del ciclo precedente al secondo giorno del ciclo. Poi Meropur 225 dal secondo giorno del ciclo fino al sesto e poi Meropur 300 fino al tredicesimo giorno del cicl; Cetrotide dal nono al quattordicesimo giorno del ciclo; Ovitrelle il quattordicesimo giorno del ciclo e il sedicesimo giorno ho fatto il prelievo ovocitario (5 ovociti). Livelli estradiolo 187,79 dopo 6 giorni di Meropur e 697,07 dopo 10 e 1346,47 dopo 13 giorni di Meropur. Follicoli il giorno della somministrazione di ovitrelle: 1 di 19 mm; 2-1 di 18 ; 1 di 17 ; 1 di 13 ; 1 < di 12. Oggi giorno del transfert mi hanno detto che nessun embrione si è sviluppato adeguatamente (ovociti non buoni vista la mia età), quindi se vogliamo possiamo provare un altro tentativo, ma sicuramente l’ovodonazione sarebbe più efficace. Naturalmente oggi sono molto preoccupata, ho paura a tentare una altra stimolazione dati anche i discorsi sulla mia età. Cosa ne pensate? Grazie e scusate per il disturbo

Risposta alla domanda

Guardi, francamente, non sono affatto pessimista sulla sua situazione per tante ragioni. Anzitutto, credo, abbia ancora una buona riserva ovarica perché, nonostante dosi medie di Meropur, ha dato 5 ovociti e è arrivata a 1346 di Estradiolo. AMH di 1,31 va bene. Ci sono i margini per ottenere, nella mia esperienza, più ovociti e soprattutto una migliore qualità ovocitaria sia preparando opportunamente la stimolazione che usando dei protocolli di stimolazione diversi, più personalizzati. Il fatto che lei abbia avuto già una gravidanza è un vantaggio importante. L’età è ancora buona: abbiamo non poche gravidanze a 44 anni! NON penso perciò che sia necessario ricorrere all’ovodonazione.
Sono disponibile ad approfondire la sua situazione.
Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *