Alimentazione e motilità spermatozoi

E’ ormai nota l’influenza che un’alimentazione corretta ha sulla qualità dei gameti (ovociti e spermatozoi). L’ arancia, ad esempio è un vero e proprio elisir di fertilità.
Tutto ciò è, ancora una volta, confermato da Eslamian G ed altri collaboratori dell’Università di Tehran. Gli studiosi hanno notato che i soggetti che assumono con la dieta adeguate quantità di vitamina E, vitamina D, vitamina C, zinco, acido folico, fibre totale, selenio e acidi grassi polinsaturi hanno una riduzione del 51% del rischio di astenozoospermia ( riduzione della motilità del seme) rispetto agli altri.
Dai risultati dello studio si evince che l’adesione ad una dieta che che preveda l’assunzione di nutrienti antiossidanti ( avocado, mirtilli, pomodori, kiwi, melograno, cioccolato, carote ecc.) può essere inversamente associato con astenozoospermia.
Questo aspetto non viene affatto sottovalutato dagli operatori del nostro centro Biofertility proprio perchè attraverso la personalizzazione e l’approccio olistico nel percorso diagnostico-terapeutico ci auguriamo di offrire un’assistenza di qualità che incrementa le possibilità di successo riproduttivo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *